Naturale contro Sintetico

Nonostante il suo costo iniziale di installazione enormemente più alto rispetto al prato naturale, la percezione che l’erba sintetica abbia vantaggi di manutenzione l’ha vista crescere in popolarità.

Il suo uso nei campi sportivi è popolare, nonostante le recenti dichiarazioni dell’Unione Europea che esprimono preoccupazioni circa l’impatto ambientale dell’erba sintetica e le voci che la vedono in procinto di essere vietata.

L’Unione europea non vieterà i campi in erba artificiale, almeno per ora, ma l’Agenzia europea delle sostanze chimiche (ECHA) sta esaminando le alternative, poiché questo materiale è una fonte importante di microplastiche.  I campi in erba artificiale “sono una fonte sostanziale di microplastiche nell’ambiente”, tra 18.000 e 72.000 tonnellate all’anno.

Village Green è a favore dell’erba naturale, naturalmente! Ma per aiutare a sfatare alcuni miti che si sono costruiti intorno al dibattito su “naturale contro sintetico”, abbiamo proposto un po’ di argomenti a favore del manto erboso Village Green.

COMFORT –

Nei climi caldi, l’erba sintetica si riscalda al punto da essere inutilizzabile. È fatto di plastica.

Il tappeto erboso è sempre disponibile e morbido e fresco sotto i piedi. Nella stessa giornata calda, il tappeto erboso è stato misurato a 33 gradi rispetto agli intoccabili 65 gradi del sintetico!

DUREVOLEZZA –

Gli sport di contatto come il rugby e il calcio richiedono una superficie di gioco liscia e sicura. Per costi di installazione molto più bassi, il tappeto erboso Village Green, con il suo sistema di radici profonde, fornisce superfici di gioco incomparabili che resistono all’azione sportiva più dura.

Nessun giocatore che sia mai caduto si è pentito di averlo fatto su un tappeto erboso sintetico. Nessuno. Mai.

SICUREZZA –

Una ricerca pubblicata nel 2019 negli Stati Uniti ha dimostrato che l’erba sintetica ha causato un massiccio aumento delle lesioni al ginocchio nel football americano (fino al 213% in più). Il rapporto ha rilevato che l’erba sintetica non è in grado di rilasciare facilmente le suole chiodate dei giocatori in situazioni potenzialmente dannose; al contrario, l’erba naturale può tranciare, divot e permettere agli stivali di scivolare, con conseguente riduzione della forza e dello stress sulla parte inferiore del corpo dei giocatori, in particolare il ginocchio. Questi risultati sono ugualmente rilevanti per il calcio (soccer) e il rugby, dato che coinvolgono le stesse calzature e la stessa fisicità.

MANUTENZIONE –

Anche se l’erba sintetica non richiede la falciatura, è comunque soggetta alla crescita di muffe e alghe, e richiede applicazioni regolari di prodotti chimici come TurfGuard. Si raccomanda anche l’irrigazione settimanale del prato per rimuovere polvere, sporco o polline. Innaffiare occasionalmente il prato in erba sintetica aiuta anche a prevenire distribuzioni ineguali dell’intaso artificiale sotto il tappeto di plastica.

Gli escrementi di animali domestici e altre fuoriuscite richiedono la rimozione delle macchie.

Un programma di manutenzione relativamente semplice assicura che il tappeto erboso abbia sempre il suo aspetto migliore, e non finirà in discarica dopo 10-15 anni.

Leave a Reply

Facebook
YouTube
Instagram
Call Now ButtonCALL TODAY! +39 338 472 8299