Il club spagnolo di rugby dichiara il Village Green migliore delle Bermuda o del sintetico

Il club spagnolo di rugby dichiara il Village Green migliore delle Bermuda o del sintetico

Il club di rugby spagnolo si è rivolto a noi di Village Green turf per rizollare i suoi campi da gioco, dopo aver appurato che la Bermuda preesistente non performava come atteso.

Il Rugby Club El Estrecho ha solo un decennio di vita, ma ha già schierato squadre nella prima lega regionale dell’Andalusia. Oltre alla squadra senior di successo, ci sono otto squadre junior e un totale di 250 giocatori che contano sul fatto che la superficie di gioco del loro terreno di casa resista all’usura generata dal rugby.

Poiché il campo fu inerbito con Bermuda nel 2019, la direzione del club, dopo aver riscontrato numerosi problemi durante tutta la stagione di gioco, ha deciso di inerbire nuovamente il campo con una specie superiore: la Village Green turf.

La decisione è stata presa dopo aver consultato l’agronomo e produttore autorizzato Mariano Carreras e il responsabile degli impianti sportivi del Comune di San Roque, Carlos Crespo.

Il signor Carreras ha detto che le credenziali di risparmio idrico del Village Green lo rendono l’opzione migliore per la regione dell’Andalusia, dove le risorse idriche sono limitate.

“Village Green è un prato unico al mondo, essendo stato sviluppato con il chiaro obiettivo di essere in perfette condizioni tutto l’anno e di limitare il suo impatto sull’ambiente.

“Questa nuova erba offre vantaggi molto importanti, come essere verde tutto l’anno, avere un’alta resistenza ai fattori biotici e abiotici, e un’enorme adattabilità che si traduce in una minore necessità di acqua e fertilizzanti, ed è priva di parassiti”, ha detto il signor Carreras.

“Meglio del sintetico”

Essendo il responsabile dell’impiantistica sportiva del comune di San Roque , il signor Crespo ha dovuto spesso scegliere tra l’erba naturale e quella artificiale. Nonostante abbia sempre espresso la sua preferenza per l’erba naturale, ha spesso optato per il sintetico nella convinzione che potesse sopportare il traffico meglio dell’erba – un’opinione che ha cambiato recentemente.

“Con il tappeto erboso Village Green abbiamo trovato un compromesso sorprendente, in cui potevamo offrire ai giocatori la morbidezza, l’ammortizzazione nei placcaggi e nelle cadute e il comfort sotto i piedi del tappeto erboso naturale senza spendere molto in manutenzione, acqua o prodotti chimici”, ha detto il signor Crespo.

“Anche tenendo conto del fatto che l’erba è ancora giovane e delle temperature invernali, il Village Green è ancora in salute – ha un bell’aspetto, i giocatori lo amano e la manutenzione è semplice e minima”.

Il greenkeeper del El Estrecho Rugby Club, situato a circa 20 chilometri dall’avamposto britannico di Gibilterra, ha detto che il precedente manto erboso si era consumato in grandi chiazze e presentava un rischio di lesioni per i giocatori.

Antonio Romero ha detto che il Village Green è stato un successo immediato.

“In otto settimane il campo era completamente coperto, essendo stato piantato nel giugno 2020, quando la temperatura di solito si aggira intorno ai 30 gradi Celsius”, ha detto il signor Romero.

“Abbiamo dovuto tenerlo umido per circa 10 giorni e dopo le prime settimane, non appena si è insediato, abbiamo iniziato a ridurre l’irrigazione e ci siamo resi conto di quanto il Village Green risparmiasse acqua rispetto alla precedente Bermuda”.

L’esperto greenkeeper ha detto che ci sono altri sette campi intorno alla comunità locale, ma tutti hanno l’erba sintetica a causa delle preoccupazioni dei club per soventi lesioni ai giocatori pesanti.

“Se avessimo saputo prima del Village Green, l’avremmo usato al posto del sintetico”, ha detto il signor Romero.

Leave a Reply

Facebook
YouTube
Instagram
Call Now ButtonCALL TODAY! +39 338 472 8299